Fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio: sempre più truffe agli anziani

Fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio: sempre più truffe agli anziani

Da anni ormai si sente parlare di truffe, rapine, raggiri ad anziani. Per strada, nei luoghi pubblici o persino in casa.

Negli ultimi anni questo fenomeno è in continuo aumento, i dati del Ministero dell'interno parlano di un aumento dell'8% dal 2011 al 2012 e del 7.8% tra il 2012 e il 2013. I numeri arrivano oltre i 10.000 casi in Italia.

La cosa più terribile è che questa gente gioca sugli aspetti deboli delle persone, mirano ad anziani over 65 anni e puntano sugli elementi psicologici, come un aiuto ad attraversare la strada, un gelato rovesciato per sbaglio da un bambino, una donazione a un ente benefico o addirittura sfruttano la fiducia negli uomini in divisa.. e via collane, orologi, soldi, risparmi.

Alcuni esempi?

Pochi giorni fa a Trieste, due poliziotti, o meglio, due uomini con indosso un'uniforme con scritto Polizia, bussano a casa di una donna ultra settantenne dicendo che nel palazzo si erano verificati dei furti e con la scusa di controllare che nulla era venuto a mancare in casa riescono ad appropriarsi dei gioielli della signora.

Un ulteriore esempio, forse più inquietante, è quello di un ragazzo che si presenta al telefono ad un'anziana di Padova come il fidanzato della nipote. Egli, a fronte di un regalo "d'amore" troppo costoso, è rimasto con uno scoperto in banca di cinquemila euro. La signora, mossa da compassione, si è fatta esortare ad andare a coprire il debito. 

"A me non portebbe succedere", "io non mi faccio abbindolare", questo è quello che la maggiorparte della gente penserebbe. Ma attenzione, i soggetti scelti da questi malintenzionati sono ben studiati perciò facciamo attenzione a chi, nella nostra famiglia, potrebbe essere una vittima.

Ecco alcuni consigli: http://www.intrage.it/Consumatori/anziani_difendersi_da_truffe_e_malintenzionati 

 

Contattaci

Compila subito il form seguente,
ti ricontatteremo al più presto.

autorizzo il trattamento dei dati ai sensi del D.Lgs. 196/2003. Dichiaro di aver letto informativa sulla Privacy  Si No